homeadozione a distanzafilippinebeninper contribuirestatutoadesioneassemblearelazionee-mail
foto 1
foto 2
foto 3

Assemblea Soci del 19 aprile 2016




ASSOCIAZIONE INSIEME SI PUÒ O.N.L.U.S.
PER UNA SOLIDARIETÁ PIÙ VIVA
Via Roma, 23 - 22032 Albese con Cassano
CF 91005010136


Iscritta nella Sezione Provinciale del Registro del Volontariato al n. CO 15, sezione A (Sociale)



Per informazione ai soci che non hanno potuto presenziare all’Assemblea annuale, inviamo un breve riassunto dei punti toccati e della discussione con i soci presenti. Ordine del giorno:

  • Relazione del Presidente
  • Relazione dei Revisori dei Conti
  • Approvazione Bilancio Consuntivo anno 2015
  • Nomina collegio revisori dei conto
  • Programma anno 2016

Il bilancio del 2015 è stato approvato all’unanimità, dopo la spiegazione delle diverse voci contabili e la relazione positiva dei revisori dei conti; rimandiamo per i dettagli agli allegati bilancio + relazione bilancio 2015.
Si è discusso della situazione nelle missioni in Benin, Filippine e Burkina/Brasile, dell’attività svolta nel 2015, dei progetti per il 2016 e si è provveduto al rinnovo del collegio dei Revisori dei conti.

In dettaglio:

Filippine: I contatti e le relazioni con le suore a Manila sono molto buoni; riceviamo regolarmente report e notizie sui bambini e la collaborazione con le suore è ottima. L’assistente sociale e le suore programmano visite periodiche ai bambini e alle famiglie e cercano di coinvolgerli anche nelle attività extra-scolastiche organizzate dalla missione. Per i bambini che vivono a Calauan vengono organizzate visite periodiche al fine di assicurarsi che la frequenza della scuola sia regolare oltre che per monitorare la situazione generale in modo sistematico.
Per una migliore organizzazione e per essere informati in modo tempestivo di ogni necessità o problema, le suore hanno coinvolto almeno un genitore in ogni villaggio, il quale si assume il compito di mantenere relazioni giornaliere con la Missione. Queste figure sono chiamate “leader” e vengono scelte dai genitori stessi. Questo aspetto organizzativo aiuta nella gestione quotidiana dei bambini, dislocati in quartieri a volte distanti dalla Missione.
Anche nello scorso anno, così come nel corrente 2016, non abbiamo aumentato la quota di adozione. Avevamo già segnalato che da Manila ci avevano sollecitato un contributo annuo di almeno 30/50 euro più alto.
Anche nel 2015 siamo comunque riusciti ad inviare l’integrazione richiesta senza pesare sugli adottanti, utilizzando fondi rivenienti dalle manifestazioni organizzate nel corso dell’anno (la consueta distribuzione delle stelle di natale l’8 Dicembre, i proventi della lotteria, e le entrate del 5x1000). È stato inoltre inviato anche un contributo straordinario a sostegno delle spese generali (es. visite mediche bambini, spese per trasporto bambini e per le visite ai villaggi).

Benin: Abbiamo avuto nel corso del 2015 due incontri con D. Paolo, durante alcuni dei suoi viaggi in Italia. La situazione della Missione in Benin è meno stabile e più complessa; sicuramente avrete avuto modo di leggere nella corrispondenza spedita nel 2015 ai soci, che la situazione in Benin è andata peggiorando. La popolazione per ragioni di varia natura non è stanziale, le famiglie si spostano nel paese o nelle nazioni vicine per seguire il capofamiglia nella ricerca di lavoro; è palese la difficoltà di coabitazione tra le popolazioni di religioni differenti. Queste situazioni hanno portato alla mancanza di stabilità della frequentazione della scuola e ad una difficoltà da parte di Don Paolo di assicurare la stabilità di una adozione a distanza duratura.
Da qui la proposta che D. Paolo, che abbiamo sviluppato sia in sede di Assemblea (con il suo intervento diretto) sia in sede di consiglio. Abbiamo spedito l’anno scorso proprio di questi tempi le lettere ai soci coinvolti nel progetto richiedendo la loro adesione.
Il progetto è partito e abbiamo in adozione una classe formata da 20 bambini (19 femmine e 1 maschio); una seconda elementare. I soci che hanno aderito porteranno avanti il sostegno a questa classe anche se, nel tempo non necessariamente sarà formata dagli stessi bambini inziali.

Pozzo dell’acqua: ad inizio anno abbiamo ricevuto un contributo straordinario da parte di 2 soci, versati a sostegno delle attività di Insieme si può, senza una precisa destinazione. Il Consiglio ha deciso di proporre a Don Paolo la costruzione di un nuovo pozzo. Don Paolo ha risposto positivamente: abbiamo destinato per la costruzione del pozzo 3.500 Euro; questo è il 18° pozzo che l’associazione contribuisce a costruire in Benin. Il pozzo sarà dedicato “in ricordo di Stefania” una socia di Albese che molto ha dato alla associazione e che è mancata qualche mese fa.
Stiamo provvedendo ad inviare agli amici di Ravenna il materiale che abbiamo raccolto nel corso dello scorso anno e a fine anno con il progetto di raccolta pasta e derrate non deperibili. La raccolta verrà riproposta anche nel 2016.

Brasile e Burkina: i bambini sono pochi. Vengono regolarmente spediti i contributi per la loro adozione. In particolare per la missione in Burkina, anche quest’anno abbiamo voluto dare un sostegno al lavoro di Suor Francesca, con un contributo per le spese a sostegno di interventi chirurgici ai bambini che necessitano un aiuto; Suor Francesca con estrema puntualità ci da riscontri sia con foto sia con l’elenco delle spese effettuate con il contributo ricevuto.
Abbiamo incontrato Sr Francesca durante uno dei suoi rari viaggio in Italia. Ci ha mostrato le foto e le ricevute degli interventi che sono stati effettuati lo scorso anno con il contributo della nostra. Ci ha spiegato alcuni dei progetti che stanno portando avanti con le popolazioni e in particolare con le donne. Stanno sostenendo un progetto per rendere indipendenti nella coltivazione attraverso l’acquisto di semplici strumenti manuali.

Manifestazioni 2015/16: si è svolta l’8 Dicembre la consueta distribuzione di Stelle dia Natale ad Albese, Tavernerio, Bellagio, con la Sottoscrizione a premi che viene riconfermata anche per il 2016. Il giorno 10 Dicembre, alle ore 21:00 a S.Fermo, si è tenuta una serata di burraco a scopo benefico a cui la nostra associazione è stata invitata a partecipare; l’associazione ha fatto una breve presentazione della propria attività e scopi; il ricavato della serata è stato devoluto alla nostra associazione che si è impegnata a mettere a disposizione i premi per i concorrenti e una ricca scelta di dolce e salato per i partecipanti. E’ stata una iniziativa che ha dato un buon risultato economico.
Il giorno 8 maggio 2016 saremo presenti al Sacro Monte di Varese con la nostra mostra fotografica per far conoscere la nostra Associazione e per raccogliere fondi a sostegno della stessa.

Nomina collegio Revisori dei conti: hanno dato la loro disponibilità a proseguire nel collegio il Sig. Ratti Dario e la Sig.a Mara Viganò. Entra a far parte del collegio dei revisori la Sig.a Giovanna Molteni che sostituisce la Sig.a Masperi Lidia a cui vanno i ringraziamenti per la collaborazione data in questi anni di attività.

Chiediamo ai soci di aiutare/supportare l’Associazione in questo momento di generale difficoltà, diffondendo le nostre iniziative, parlando dei nostri progetti, anche con la sottoscrizione del 5 per mille a nostro favore. Lo scopo da perseguire è quello di riuscire a garantire il sostegno alle adozioni a distanza a tutti i nostri bambini, anche in un momento in cui parecchie famiglie hanno difficoltà a versare la quota di adozione.

Grazie per la collaborazione e cordiali saluti           

 

 


INSIEME SI PUÒ - ONLUS

Il presidente
Aldo Rossini

Albese con Cassano, 19 aprile 2016




collegamento a Meroni New Media